domenica 30 ottobre 2011

La vera storia di Halloween



Quello di Halloween è uno tra i più antichi riti celebrativi della storia, la sua crescente popolarità deriva dalla tradizione Americana, nella quale la notte di Halloween e la notte dei travestimenti e del famoso "Dolcetto o Scherzetto?!" Una notte quindi principalmente dedicata ai giochi, ma molti NON conoscono LA VERA STORIA DI HALLOWEEN!!!
INCONSCIAMENTE STATE FESTEGGIANDO UN EVENTO ESOTERICO RIVOLTO A SATANA E COME UNA MASSA DI IGNORANTI ANDATE A FESTEGGIARE SOLO PER FARE BALDORIA E PER ADEGUARVI ALLA MASSA COMUNE! HALLOWEEN NON APPARTIENE ALL'ITALIA E SICCOME HA UN FLUSSO DEMONIACO SI STA FACENDO LARGO IN TUTTO IL MONDO TRAMUTANDOSI IN FESTA NAZIONALE. MOLTI DI VOI IN QUESTO MOMENTO MI PRENDERANNO PER STUPIDO! VI DICO QUESTO SOLO PER AIUTARVI. NON ADEGUATEVI ALLA MASSA DICENDO CHE VI VOLETE SONO DIVERTIRE CON QUESTA FESTA. HALLOWEEN NON E' CARNEVALE...

sabato 29 ottobre 2011

Se la gente usasse il cuore...




Se la gente usasse il cuore per decidere con semplicità
cosa è giusto e cosa no ci sarebbe tra noi
molta più felicità
Se la gente usasse il cuore si aprirebbe un orizzonte migliore
troppa indifferenza c’è prova a vincerla tu
che puoi farcela se vuoi

E cerca di esser tu il primo che ci sta
a rinunciare un po’ per dare a chi non ha
basta poco a te ma forse non io sai
che quello che tu dai è quello che tu avrai
Se la gente usasse il cuore anche l’aria prenderebbe colore
cresca la speranza in noi  e in futuro vedrà
cieli di serenità

E non ti pentirai  se adesso ti aprirai
a chi non ce la fa e soffire accanto a te
forse non lo sai  ma basta poco a te
per somigliare a un re e il cuore vincerà
Ma comincia ad esser tu a rinunciare un po’
per dare a chi non ha… Forse non lo sai
ma basta poco a te per somigliare a un re
e il cuore vincerà

domenica 16 ottobre 2011

La storia di una matita




Si impara da qualsiasi cosa, basta osservare tutto ciò che ci circonda e interpretarlo con la luce del cuore.
Questo è un  esempio del grande P. Coelho
Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo una lettera.
Ad un certo punto, le domandò: “Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E che magari parla di me?”.
La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote: “E’ vero, sto scrivendo qualcosa di te.  Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo. Vorrei la usassi tu, quando sarai cresciuto”.
Incuriosito, il bimbo guardò la matita, senza trovarvi alcunché di speciale.
“Ma è uguale a tutte le altre matite che ho visto nella mia vita!”.
“Dipende tutto dal modo in cui guardi le cose.
Questa matita possiede cinque qualità:
se riuscirai a trasporle nell’esistenza,
sarai sempre una persona in pace con il mondo.
Prima qualità: puoi fare grandi cose,
ma non devi mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi.
“Dio”: ecco come chiamiamo questa mano!
Egli deve condurti sempre verso la Sua volontà.
Seconda qualità: di tanto in tanto,
devo interrompere la scrittura e usare il temperino.
E’ un’azione che provoca una certa sofferenza alla matita ma,
alla fine, essa risulta più appuntita.
Ecco perché devi imparare a sopportare alcuni dolori:
ti faranno diventare un uomo migliore.
Terza qualità: il tratto della matita ci permette di usare una gomma per cancellare ciò che è sbagliato.
Correggere un’azione o un comportamento non è necessariamente qualcosa di negativo:
anzi, è importante per riuscire a mantenere la retta via della giustizia.
Quarta qualità: ciò che è realmente importante nella matita non è il legno o la sua forma esteriore,
bensì la grafite della mina racchiusa in essa.
Dunque, presta sempre attenzione a quello che accade dentro di te.
Ecco la quinta qualità della matita: essa lascia sempre un segno.
Allo stesso modo, tutto ciò che farai nella vita lascerà una traccia: di conseguenza,
impegnati per avere piena coscienza di ogni tua azione”.

giovedì 13 ottobre 2011

Se non ami...




Puoi decidere le strade che farai
puoi scalare le montagne oltre i limiti che hai
potrai essere qualcuno se ti va
ma se non ami
se non ami
non hai un vero motivo motivo per vivere
se non ami
non ti ami e non ci sei
se non ami
non ha senso tutto quello che fai
puoi creare un grande impero intorno a te
costruire grattaceli e contare un po' di più
puoi comprare tutto quello che vuoi tu
ma se non ami
se non ami
non hai un vero motivo per vivere
se non ami
non ti ami e non ci sei
se non ami
se non ami
non hai il senso delle cose più piccole
le certezze che non trovi e che non dai
l amore attende e non è invadente e non grida mai
se parli ti ascolta tutto sopporta crede in quel che fai
e chiede di esser libero alle volte
e quando torna indietro ti darà di più
se non ami
se non ami
tutto il resto sa proprio di inutile
se non ami
non ti ami
non ci sei...
senza amore noi non siamo niente mai...