mercoledì 28 dicembre 2011

Auguri di un 2012 sorridente!




Sorridere sempre
Ostinatamente
L’ottimismo serve
E’ quella spinta in piu’
Se il volto si accende
A volte e’ importante
Il mondo si arrende
Se sorridi tu
Abbasso i malinconici
Il pianto dei nostalgici
I pessimisti cronici
E chi non si ama piu’
La vita cambia
Se c’e’ chi cambia
Tira fuori la grinta
Un bel respiro tu
Rispondi a quei probelmi
Con la serenita’
La forza di un sorriso
Il tuo segreto
E’ qua’
Piu’ slancio ai desideri
Ai sentimenti veri
Sali fin dove arrivi
Ma non fermarti la’
Risparmiati una lacrima
Per la felicita’
Sorridere sempre
Coraggiosamente
Bisogna avere fede
Pazienza ed ironia
Sia affannano gli uomini
Si arrabbiano e disperano
Ma se la luce incontrano
Chi li ferma piu’
La vita e’ tanta
E ti spaventa
Vita che ti conquista
Se l’assaggi
Ti provoca
Ti accende
Ti sbatte qua’ e la’
Inventala
Difendila
Lei ti ripaghera’
Seguiamo quel sentiero
Intoniamoci al coro
Leggeri quei pensieiri
Piu’ rilassati noi
Sorridimi sorridimi
Non ti fermare mai
Sali fin dove arrivi
Che poi ti sostengo io
Sorridere per vincere
E qui’ il segreto mio
Sorridere sempre

mercoledì 2 novembre 2011

Mi hai fatto senza fine...

Mi hai fatto senza fine 
questa è la tua volontà. 
Questo fragile vaso 
continuamente tu vuoti 
continuamente lo riempi 
di vita sempre nuova. 


Questo piccolo flauto di canna 
hai portato per valli e colline 
attraverso esso hai soffiato 
melodie eternamente nuove. 

Quando mi sfiorano le tue mani immortali 
questo piccolo cuore si perde 
in una gioia senza confini 
e canta melodie ineffabili. 
Su queste piccole mani 
scendono i tuoi doni infiniti. 
Passano le età, e tu continui a versare, 
e ancora c'è spazio da riempire.

                                                                            R. T.

domenica 30 ottobre 2011

La vera storia di Halloween



Quello di Halloween è uno tra i più antichi riti celebrativi della storia, la sua crescente popolarità deriva dalla tradizione Americana, nella quale la notte di Halloween e la notte dei travestimenti e del famoso "Dolcetto o Scherzetto?!" Una notte quindi principalmente dedicata ai giochi, ma molti NON conoscono LA VERA STORIA DI HALLOWEEN!!!
INCONSCIAMENTE STATE FESTEGGIANDO UN EVENTO ESOTERICO RIVOLTO A SATANA E COME UNA MASSA DI IGNORANTI ANDATE A FESTEGGIARE SOLO PER FARE BALDORIA E PER ADEGUARVI ALLA MASSA COMUNE! HALLOWEEN NON APPARTIENE ALL'ITALIA E SICCOME HA UN FLUSSO DEMONIACO SI STA FACENDO LARGO IN TUTTO IL MONDO TRAMUTANDOSI IN FESTA NAZIONALE. MOLTI DI VOI IN QUESTO MOMENTO MI PRENDERANNO PER STUPIDO! VI DICO QUESTO SOLO PER AIUTARVI. NON ADEGUATEVI ALLA MASSA DICENDO CHE VI VOLETE SONO DIVERTIRE CON QUESTA FESTA. HALLOWEEN NON E' CARNEVALE...

sabato 29 ottobre 2011

Se la gente usasse il cuore...




Se la gente usasse il cuore per decidere con semplicità
cosa è giusto e cosa no ci sarebbe tra noi
molta più felicità
Se la gente usasse il cuore si aprirebbe un orizzonte migliore
troppa indifferenza c’è prova a vincerla tu
che puoi farcela se vuoi

E cerca di esser tu il primo che ci sta
a rinunciare un po’ per dare a chi non ha
basta poco a te ma forse non io sai
che quello che tu dai è quello che tu avrai
Se la gente usasse il cuore anche l’aria prenderebbe colore
cresca la speranza in noi  e in futuro vedrà
cieli di serenità

E non ti pentirai  se adesso ti aprirai
a chi non ce la fa e soffire accanto a te
forse non lo sai  ma basta poco a te
per somigliare a un re e il cuore vincerà
Ma comincia ad esser tu a rinunciare un po’
per dare a chi non ha… Forse non lo sai
ma basta poco a te per somigliare a un re
e il cuore vincerà

domenica 16 ottobre 2011

La storia di una matita




Si impara da qualsiasi cosa, basta osservare tutto ciò che ci circonda e interpretarlo con la luce del cuore.
Questo è un  esempio del grande P. Coelho
Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo una lettera.
Ad un certo punto, le domandò: “Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E che magari parla di me?”.
La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote: “E’ vero, sto scrivendo qualcosa di te.  Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo. Vorrei la usassi tu, quando sarai cresciuto”.
Incuriosito, il bimbo guardò la matita, senza trovarvi alcunché di speciale.
“Ma è uguale a tutte le altre matite che ho visto nella mia vita!”.
“Dipende tutto dal modo in cui guardi le cose.
Questa matita possiede cinque qualità:
se riuscirai a trasporle nell’esistenza,
sarai sempre una persona in pace con il mondo.
Prima qualità: puoi fare grandi cose,
ma non devi mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi.
“Dio”: ecco come chiamiamo questa mano!
Egli deve condurti sempre verso la Sua volontà.
Seconda qualità: di tanto in tanto,
devo interrompere la scrittura e usare il temperino.
E’ un’azione che provoca una certa sofferenza alla matita ma,
alla fine, essa risulta più appuntita.
Ecco perché devi imparare a sopportare alcuni dolori:
ti faranno diventare un uomo migliore.
Terza qualità: il tratto della matita ci permette di usare una gomma per cancellare ciò che è sbagliato.
Correggere un’azione o un comportamento non è necessariamente qualcosa di negativo:
anzi, è importante per riuscire a mantenere la retta via della giustizia.
Quarta qualità: ciò che è realmente importante nella matita non è il legno o la sua forma esteriore,
bensì la grafite della mina racchiusa in essa.
Dunque, presta sempre attenzione a quello che accade dentro di te.
Ecco la quinta qualità della matita: essa lascia sempre un segno.
Allo stesso modo, tutto ciò che farai nella vita lascerà una traccia: di conseguenza,
impegnati per avere piena coscienza di ogni tua azione”.

giovedì 13 ottobre 2011

Se non ami...




Puoi decidere le strade che farai
puoi scalare le montagne oltre i limiti che hai
potrai essere qualcuno se ti va
ma se non ami
se non ami
non hai un vero motivo motivo per vivere
se non ami
non ti ami e non ci sei
se non ami
non ha senso tutto quello che fai
puoi creare un grande impero intorno a te
costruire grattaceli e contare un po' di più
puoi comprare tutto quello che vuoi tu
ma se non ami
se non ami
non hai un vero motivo per vivere
se non ami
non ti ami e non ci sei
se non ami
se non ami
non hai il senso delle cose più piccole
le certezze che non trovi e che non dai
l amore attende e non è invadente e non grida mai
se parli ti ascolta tutto sopporta crede in quel che fai
e chiede di esser libero alle volte
e quando torna indietro ti darà di più
se non ami
se non ami
tutto il resto sa proprio di inutile
se non ami
non ti ami
non ci sei...
senza amore noi non siamo niente mai...


mercoledì 21 settembre 2011

L'incontro di Renato Zero



Il mio passato non si vende
finchè ci sono, lui c'è
puoi rottamare il tuo presente
che fra un paio di minuti non vale niente.


Io sono in pista dal ''70
fra Dilan Lenon e Sting
fra una partenza e una fermata
da finire all'mp3,
ne abbiamo viste di rivoluzioni io e te
come rispondere adesso al silenzio che c'è.


Giovani salvatevi
datevi, unitevi
siete voi più che mai
quell'ultima risorsa


Scomodi, difficili, vogliono disperdervi,
l'anima negategli,
come abbiamo fatto noi,
che non ci siamo arresi mai.


Che voglia di tornare in piazza,
di fargli un culo così,
per guadagnarsi una speranza,
c'è bisogno di un amico, di un'allenza .


Giurami che non è finita
che resti in gara anche tu
che affronterai questa salita
respira per carità
non ti perdere il gusto della novità
vedervi sperimentare che felicità.


Giovani salvatevi
fatevi conoscere
anche noi tempo fa
ci regalammo un sogno


Niente più vincoli
tessere o simboli
cosicchè sappiano
di chi siete figli

lunedì 22 agosto 2011


Mi hai fatto senza fine
questa è la tua volontà.
Questo fragile vaso
continuamente tu vuoti
continuamente lo riempi
di vita sempre nuova.

Questo piccolo flauto di canna
hai portato per valli e colline
attraverso esso hai soffiato
melodie eternamente nuove.

Quando mi sfiorano le tue mani immortali
questo piccolo cuore si perde
in una gioia senza confini
e canta melodie ineffabili.
Su queste piccole mani
scendono i tuoi doni infiniti.
Passano le età, e tu continui a versare,
e ancora c'è spazio da riempire.
                                                                            R. T.

mercoledì 3 agosto 2011

La storia dell'uomo caduto nel pozzo



Un uomo cadde in un pozzo. Era profondo e non poteva salire. Un viandante si fermò e gli disse di meditare e purificare la sua mente, fino a quando avesse raggiunto il nirvana perchè in quel modo la sofferenza sarebbe passata. L'uomo lo fece, ma rimase nella fossa. Apparve allora un altro uomo e disse che la fossa non esisteva e che nemmeno l'uomo esisteva, che era tutta una illusione.L'uomo che non esisteva era in una buca che non esisteva. Arrivò un altro viandante e gli disse di fare delle opere per purificare il suo karma, e che anche se fosse morto in una buca si sarebbe potuto reincarnare in qualcosa di meraviglioso. Un altro uomo affacciandosi gli suggerì di pregare cinque volte al giorno rivolto verso l'oriente e di fare cinque penitenze.E che se le avesse fatte, forse, un giorno Dio lo avrebbe liberato. L'uomo si sforzò di pregare nel migliore dei modi,ma le sue forze iniziavano ad indebolirsi ed egli...era ancora nella fossa.Un altro uomo apparve...aveva qualcosa di diverso dagli altri... Egli chiamò l'uomo che si trovava nella fosse e gli domandò se desiderasse essere liberato.Quest'uomo allora scese personalmente nel fondo del pozzo, afferrò l'uomo e lo riportò alla luce.Così l'uomo che si trovava intrappolato nel fondo del pozzo...fu salvato. C'è stato un Uomo di nome Gesù che è sceso nel pozzo della nostra vita per farci risalire alla luce della Vita nuova. 

C'è una stella che guida il tuo cammino




Stella che cammini, nello spazio senza fine
fermati un istante solo un attimo,
ascolta i nostri cuori caduti in questo mondo
siamo in tanti ad aspettare
donaci la pace ai nostri simili
pane fresco da mangiare
proteggi i nostri sogni veri dalla vita quotidiana
e salvali dell'odio e dal dolore
noi che siamo sempre soli nel buio della notte
occhi azzurri per vedere.
Questo amore grande, grande, grande
questo cielo si rischiara in un istante
non andare via, non ci abbandonare
stella, stella mia resta sempre nel mio cuore.
Proteggi i nostri figli puri nella vita quotidiana
e salvali dall'odio e dal potere
come il primo giorno come nella fantasia
occhi azzurri per vedere.
Grande, grande, grande
questo cielo si rischiara in un istante
non andare via, lasciati cadere,
stella, stella mia resta sempre nel mio cuore.

mercoledì 27 luglio 2011

Vivi la vita

La vita è una opportunità, coglila.
La vita è bellezza, ammirala.
La vita è beatitudine, assaporala.
La vita è un sogno, fanne realtà.
La vita è una sfida, affrontala.
La vita è un dovere, compilo.
La vita è un gioco, giocala.
La vita è preziosa, abbine cura.
La vita è una ricchezza, conservala.
La vita è amore, godine.
La vita è mistero, scoprilo.
La vita è promessa, adempila.
La vita è tristezza, superala.
La vita è inno, cantalo.
La vita è una lotta, accettala.
La vita è una avventura, rischiala.
La vita è felicità, meritala.
La vita è la vita, difendila.

M. T.