lunedì 22 agosto 2011


Mi hai fatto senza fine
questa è la tua volontà.
Questo fragile vaso
continuamente tu vuoti
continuamente lo riempi
di vita sempre nuova.

Questo piccolo flauto di canna
hai portato per valli e colline
attraverso esso hai soffiato
melodie eternamente nuove.

Quando mi sfiorano le tue mani immortali
questo piccolo cuore si perde
in una gioia senza confini
e canta melodie ineffabili.
Su queste piccole mani
scendono i tuoi doni infiniti.
Passano le età, e tu continui a versare,
e ancora c'è spazio da riempire.
                                                                            R. T.

mercoledì 3 agosto 2011

La storia dell'uomo caduto nel pozzo



Un uomo cadde in un pozzo. Era profondo e non poteva salire. Un viandante si fermò e gli disse di meditare e purificare la sua mente, fino a quando avesse raggiunto il nirvana perchè in quel modo la sofferenza sarebbe passata. L'uomo lo fece, ma rimase nella fossa. Apparve allora un altro uomo e disse che la fossa non esisteva e che nemmeno l'uomo esisteva, che era tutta una illusione.L'uomo che non esisteva era in una buca che non esisteva. Arrivò un altro viandante e gli disse di fare delle opere per purificare il suo karma, e che anche se fosse morto in una buca si sarebbe potuto reincarnare in qualcosa di meraviglioso. Un altro uomo affacciandosi gli suggerì di pregare cinque volte al giorno rivolto verso l'oriente e di fare cinque penitenze.E che se le avesse fatte, forse, un giorno Dio lo avrebbe liberato. L'uomo si sforzò di pregare nel migliore dei modi,ma le sue forze iniziavano ad indebolirsi ed egli...era ancora nella fossa.Un altro uomo apparve...aveva qualcosa di diverso dagli altri... Egli chiamò l'uomo che si trovava nella fosse e gli domandò se desiderasse essere liberato.Quest'uomo allora scese personalmente nel fondo del pozzo, afferrò l'uomo e lo riportò alla luce.Così l'uomo che si trovava intrappolato nel fondo del pozzo...fu salvato. C'è stato un Uomo di nome Gesù che è sceso nel pozzo della nostra vita per farci risalire alla luce della Vita nuova. 

C'è una stella che guida il tuo cammino




Stella che cammini, nello spazio senza fine
fermati un istante solo un attimo,
ascolta i nostri cuori caduti in questo mondo
siamo in tanti ad aspettare
donaci la pace ai nostri simili
pane fresco da mangiare
proteggi i nostri sogni veri dalla vita quotidiana
e salvali dell'odio e dal dolore
noi che siamo sempre soli nel buio della notte
occhi azzurri per vedere.
Questo amore grande, grande, grande
questo cielo si rischiara in un istante
non andare via, non ci abbandonare
stella, stella mia resta sempre nel mio cuore.
Proteggi i nostri figli puri nella vita quotidiana
e salvali dall'odio e dal potere
come il primo giorno come nella fantasia
occhi azzurri per vedere.
Grande, grande, grande
questo cielo si rischiara in un istante
non andare via, lasciati cadere,
stella, stella mia resta sempre nel mio cuore.