domenica 11 maggio 2014

I due cardinali

                                                                 

Una  coscienza contro  il  relativismo
                 

La coscienza è una legge del nostro spirito, ma che lo supera che ci dà degli ordini che indica responsabilità e dovere, timore e speranza …la messaggera di Colui che, nel mondo della natura, come in quello della grazia, ci parla velatamente, ci istruisce e ci guida.
La coscienza è il primo di tutti vicari di Cristo.
J.H.Newman, lettera al Duca di  Norfolk 5.

La coscienza, tabernacolo della verità nel cui seno si percepisce la voce di Dio in dialogo con l’uomo; Dio che parla all’uomo, del suo amore, della sua misericordia, che suggerisce la via del bene comune, la polarizzazione verso mete più elevate della vera felicità, che conducono  a Lui, duttile dolce e nel contempo severa.

Ritorna alla tua coscienza ed interrogala…fratelli, rientrate in voi stessi e in tutto ciò che fate, fissate lo sguardo sul testimone, Dio.
 S. Agostino Epistulam Johannis ad Parthos tractatus 8, 9.